La Grotta Gigante di Trieste

Nell’articolo di oggi vi condurremo in un’avventura alla scoperta del mistero della Grotta Gigante.

Nascosto nel cuore dell’incantevole regione del Carso, a pochi passi dall’affascinante città di Trieste e vicino alla cittadina di Sgonico, conosciuta come Skocjan in Slovenia, si trova un capolavoro sotterraneo che richiama avventurieri da vicino e da lontano. Ispirata dalla ricca storia e cultura del Friuli-Venezia Giulia, la mia famiglia si è lanciata in un viaggio nel tempo e nella geologia, esplorando l’ipnotica Grotta Gigante.

La Grotta Gigante è la più grande grotta mai scoperta in Europa.
Il nostro tour era previsto per le 11. Siamo arrivati in orario e dopo un breve check-in ci siamo uniti agli altri esploratori in una piccola sala d’attesa simile a un museo. A questo punto, la nostra Guida specializzata ci ha spiegato le regole di sicurezza per garantire che la passeggiata fosse al tempo stesso emozionante e sicura, quindi ci ha chiesto di indossare indumenti caldi e ci ha condotto nel grembo della Grotta Gigante.

Il Museo
Il Museo
Una guida esperta descrive le meraviglie della grotta
Una guida esperta descrive le meraviglie della grotta

Ora daremo un’occhiata più da vicino alla grotta stessa,

Anton Friedrich Linder, un ingegnere di montagna austriaco, si imbatté in questa magnifica grotta mentre cercava acqua sotterranea per le riserve della città di Trieste. Questa gigantesca grotta naturale aprì le porte ai turisti nel 1908, sebbene fosse stata scoperta già nel 1840. Gli scavi hanno portato alla luce reperti risalenti al tardo Neolitico, all’Età del Bronzo, all’Età Romana e al Medioevo.

La vista dall'alto in cima ai 500 scalini
La vista dall’alto in cima ai 500 scalini

La grotta si è formata nel corso di milioni di anni grazie agli influssi dell’acqua sulle rocce calcaree dell’area del Karz. Il paesaggio carsico è caratterizzato da doline, fiumi sotterranei e grotte che si formano grazie alla facile dissoluzione delle rocce da parte dell’acqua. La Grotta del Gigante è una sezione di un antico tunnel fluviale che ha portato alla formazione di concrezioni calcaree; numerose stalattiti e stalagmiti decorano le sue camere, crescendo lentamente di 1 mm ogni 15-20 anni. La più alta di queste è la “Colonna di Roger”, alta 12 metri e formatasi circa 200.000 anni fa.

"La colonna di Roger"
“La colonna di Roger”
Altre colonne con tonalità rossastra
Altre colonne con tonalità rossastra

 

Numerose stalattiti e stalagmiti
Numerose stalattiti e stalagmiti

La maggior parte delle formazioni ha una tonalità rossastra dovuta alla presenza di ossido di ferro nella roccia.

Scendendo ancora più in profondità, siamo arrivati alla Sala dell’Altare, che si trova a 250 metri di profondità. Passando per il “Finoquiaro”, che è un percorso panoramico che ci porta attraverso una galleria artificiale, si arriva all’impressionante vista della Camera della Grotta, conosciuta come “La Cattedrale”. È alta circa 107 metri, larga 65 metri e lunga 130 metri, tanto da poter contenere il Duomo di Milano.

Le formazioni hanno una tonalità rossastra dovuta alla presenza di ossido di ferro nella roccia.
Le formazioni hanno una tonalità rossastra dovuta alla presenza di ossido di ferro nella roccia.
La Grotta Gigante
La Grotta Gigante 

Ma la Grotta Gigante non è solo un’attrazione turistica. Nelle sue camere si trovano i pendoli geodetici più lunghi del mondo, utilizzati dall’Università di Trieste per monitorare i continui cambiamenti della crosta terrestre. Clinometri e sismometri, forniti dall’Istituto Nazionale OGS in Italia, forniscono informazioni sui movimenti orizzontali e rotatori della grotta.

Il più lungo pendolo geodetico del mondo
Il più lungo pendolo geodetico del mondo

 

Con l’alternarsi delle stagioni, la grotta assume un’aura misteriosa: in estate si svolgono eventi come yoga, bagni sonori e cerchi di tamburi.

Il nostro viaggio è stato un indimenticabile groviglio di scoperte e meraviglie. Camminare per 850 metri, scendendo a 101 metri sotto la superficie, è un’esperienza incredibile che ha una durata di circa un’ora, con 500 gradini da scendere e 500 da salire.

Препоръчвам ви, ако сте в района на Триест, да посетите La Grotta Gigante. Raggiungere la grotta da Trieste è relativamente facile, il che la rende adatta a essere visitata in giornata ed è particolarmente affascinante per i bambini. La grotta è ben attrezzata per gli escursionisti, con sentieri e illuminazione che garantiscono un’escursione sicura e piacevole. Non si tratta solo di assistere alla maestria della natura, ma di intraprendere un’odissea nel tempo e nello spazio, un viaggio che trascende l’ordinario e lascia un segno incredibile nell’anima.

La Grotta Gigante
La Grotta Gigante

Grazie mille,

Svetlana

Svetlana Hristova

Related Stories

spot_img

Discover

Fai da te Super Facile Decorazione per Feste a...

Con questo articolo vi mostrerò come creare una decorazione per feste a tema Maincraft...

Idee e strategie: Come gestire il mal di mare...

Prima di partire per la crociera dei vostri sogni, è essenziale considerare il mal...

Come vestirsi durante una crociera ai Caraibi

Un viaggio in crociera ai Caraibi è un'esperienza emozionante non solo per le bellissime...

Marina Grande: Il Villaggio dei Pescatori a Sorrento

Benvenuti a Marina Grande, un incantevole villaggio di pescatori situato nelle immediate vicinanze di...

Quando andare a Sorrento, Italia

Sorrento è una incantevole città nel sud Italia, baciata dal sole, famosa per le...

I castelli di Duino nel Nord Italia

Ciao, In questa pubblicazione vi racconterò la storia e le leggende che si nascondono tra...

Popular Categories

Comments

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here